Creative dissonanze

Integrazione di passato e presente in una chiave interpretativa originale e armoniosa. Questo è quello che emerge dal progetto di ristrutturazione dell’architetto Gianluca de Gioia di un appartamento della zona antica di Molfetta.

La ridistribuzione interna di una superficie di 150 mq si associa alla realizzazione di un sistema di controvolte di raccordo alle esistenti che integra le nuove tramezzature con le volte a padiglione. I soffitti voltati a padiglione diventano vani tecnici e coprono l’impianto di climatizzazione con plenum e bocchette nascoste dai cornicioni in gesso.

Il pavimento in legno in noce nazionale a spina ungherese caratterizza fortemente gli ambienti determinando tutte le altre scelte materiche, cromatiche e compositive dell’appartamento. Il bianco opaco dei mobili e dei rivestimenti bagno, realizzati con maxi lastre di gres porcellanato, viene interrotto da improvvise e piacevoli cromie di elementi, come i miscelatori blu cobalto dei bagni.

Il progetto di de Gioia valorizza l’identità storica degli ambienti attraverso un uso sapiente del design, dei materiali e dei colori, con uno stile che trascende passato e presente regalando allo spettatore sensazioni continue di benessere.