Da oggi D’Introno offre ai suoi clienti una prospettiva inedita sulla ceramica, trasformandola da semplice rivestimento a vero e proprio progetto di interior design, con numerose collezioni che nascono dalle matite dei più grandi designer del mondo.
Patricia Urquiola, Edward Barber e Jay Osgerby, Rodolfo Dordoni, Ronan e Erwan Bouroullec, Tokujin Yoshioka: questi sono alcuni dei grandi nomi che hanno saputo fondere insieme l’arte, il good design e l’architettura sulle superfici delle piastrelle in gres porcellanato.
Un progetto d’autore che unisce tecnologia e sperimentazione per superare i limiti della materia e aprire le porte a scenari onirici unici ed irripetibili.

Puzzle by Barber & Osgerby

Infinite combinazioni che conoscono il solo limite dell’immaginazione, le piastrelle in ceramica della serie Puzzle nascono dall’incontro del design scandinavo con quello mediterraneo per dare vita a pattern grafici e fondi tinta unita, combinabili liberamente per il rivestimento di pareti e pavimenti.

Azulej by Patricia Urquiola

Una serie di piastrelle in ceramica che celebra e rielabora i motivi grafici delle antiche cementine in ventisette decori diversi. Azulej è una collezione cangiante, in grado di conferire agli ambienti stili molto diversi tra loro grazie alla possibilità di utilizzare tutti o magari solo uno dei decori disponibili a pavimento o rivestimento.

Rombini by Ronan & Erwan Bouroullec

Rombini è vibrazione ceramica raccontata nei colori simbolo dell’estetica Bouroullec: grey, blue, green, red e bianco. I carré, piastrelle in gres porcellanato in formato 40×40, sono realizzati su un tampone formato da tanti piccoli rombini a rilievo che accentuano la vibrazione del prodotto. Con Losange, invece, il rombino diventa tessera di un mosaico e assume una dimensione più grande. Infine, nella versione Triangle, la forma del rombo viene interpretata nella sua tridimensionalità creando giochi di luce e di ombra su parete: gli elementi sembrano emergere dal pavimento e proseguire a rivestimento.

Déchirer by Patricia Urquiola

Déchirer, strappo. Bassorilievi di diverse altezze che compongono eleganti piastrelle in gres porcellanato, riempendone gli spazi non come mere decorazioni, ma come ciò che rimane di memorie strappate. La collezione rappresenta una grande innovazione nel campo dei rivestimenti ceramici: per la prima volta il bassorilievo può essere utilizzato a pavimento oltre che a parete.

Mews by Barber & Osgerby

Una collezione che trae ispirazione dagli scenari urbani londinesi, che si succedono proponendo una grande varietà di texture: mattoni, pavimenti in legno e pattern irregolari di forme geometriche. Mews viene proposta in sei tinte base: chalk, fog, pigeon, lead, ink e soot, ciascuna delle quali contiene una palette composta da 15 toni diversi. Un’ampia varietà colori che aggiunge alla superficie profondità e movimento, rendendola ancora più ricca e interessante.

Numi by Konstantin Gricic

Il colore, la materia e la geometria. È in questo spazio che si muove una collezione di piastrelle in gres porcellanato su cui si alternano superfici lucide e matt, creando forme sempre diverse esaltate anche da affascinanti giochi di spessori. Numi è il risultato di una geometria raffinata, di un mondo tridimensionale in cui luci e ombre dialogano in un movimento continuo.

Phenomenon by Tokujin Yoshioka

La collezione nasce dalla volontà del designer di incorporare i fenomeni naturali e le leggi della natura sulla superficie dei pavimenti e rivestimenti in gres porcellanato. Phenomenon combina piccoli materiali producendo profondità e vastità. Le sue diverse espressioni – nidi d’ape, cristalli di neve, formazioni di ghiaccio e cellule vegetali – evocano nella memoria scenari naturali.

PRENOTA UN APPUNTAMENTO PER SCOPRIRE TUTTA LA COLLEZIONE